Messaggio
  • Direttiva Unione europea sulla e-privacy

    Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

    Ulteriori informazioni

Bravissimi gli esordienti Sharin

Stampa
Brillanti risultati per i judoka dello Sharin ai difficili tornei internazionai Città di Colombo e Coppa Lombardia svoltisi in maggio a Genova e Bergamo.

La primavera 2010 dello Sharin Judo si sta rivelando veramente impegnativa e carica di soddisfazioni. Con gli atleti appartenenti alla classe esordienti abbiamo partecipato ai tornei internazionali Città di Colombo e Coppa Lombardia tenutisi rispettivamente a Genova il 26 e 27 aprile e a Bergamo il 9 maggio.

Il Torneo Città di Colombo è una delle gare più impegnative dell'anno perchè vi partecipano tutte le società più forti d'Italia in cerca di posti nella nazionale cadetti (il torneo è valido per il Gran Prix Cadetti) e molte società estere in particolare provenienti dalla Francia, dove la diffusione del judo è capillare, e dall'est Europa, dove la pratica del judo è particolarmente dura gia dalle classi giovanili. In questo contesto così selettivo gli esordienti dello Sharin hanno portato a casa due primi posti con Silvia Bazzano e Greta Marchi, un quinto posto con Alessio Lisi, un settimo posto con Alessandro Mirengo ed un undicesimo con Elisa Pesce. I piazzamenti sul gradino più alto del podio di Silvia e Greta sono ancora più importanti perchè sono gli unici colti da atleti della Liguria e perchè nella classifica per società degli esordienti  A ci hanno fatto arrivare al terzo posto. Ulteriore gioia il piazzamento al 17° posto su 242 società nella classifica generale del torneo.

Altro impegnativo torneo la Coppa Lombardia che vedeva ai nastri di partenza società provenienti da tutto il nord Italia. Anche qui si sono confermate Silvia e Greta che hanno dominato le rispettive categorie vincendo tutti gli incontri per ippon mettendo in mostra una sicurezza e un bagaglio tecnico non usuali per la loro giovane età. Particolare nota di merito poi ad Alessandro Mirengo che ha concluso al terzo posto la categoria forse più impegnativa della giornata vincendo 4 dei suoi 5 incontri, mettendo in mostra gran tecnica e soprattutto spirito combattivo nella finale per il terzo posto vinta al golden score.