Messaggio
  • Direttiva Unione europea sulla e-privacy

    Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

    Ulteriori informazioni

Sharin Judo la stagione è iniziata a pieno ritmo

Stampa

Quiliano, 3-9-2208

L’inizio della stagione agonistica si preannuncia a dir poco intenso per lo Sharin Judo Quiliano, una cui numerosa squadra, composta da bambini, agonisti e tecnici, è appena  tornata dallo stage di judo organizzato in Borgogna dalla società francese gemellata dell’A.S. Lugny Judo.

Il presidente Filippo Faranda, ospite del suo omologo francese Jean Cristophe Baldassini è stato ricevuto dal Vice-Presidente dell’Haut-Maconnais Francois Dedienne, presso il quale si è portata avanti l’idea di estendere il gemellaggio sportivo a livello dei comuni. La proposta è all’ordine del giorno per la prima riunione del neoeletto consiglio intercomunale, ed ha attirato l’interesse della stampa locale nei confronti delle attività sportive franco-italiane e verso la regione di Quiliano più in generale.

Margherita Truglia, stella dello Sharin, con una stagione agonistica da incorniciare (ricordiamo la medaglia d’argento ai campionati italiani under 23, quella di bronzo ai campionati junior ed il 5° posto agli assoluti, ad appena 16 anni) è stata convocata dalla Nazionale al Centro Olimpico di Roma per un collegiale di 10 giorni in preparazione dei Campionati Europei Juniores di Varsavia. Margherita ha altresì l’onore di essere l’unica atleta della Liguria presente al raduno.

Il Presidente Filippo Faranda, Istruttore federale di judo, è stato ammesso al Corso Nazionale di Maestro di judo che si terrà fra a metà settembre ancora al Centro Olimpico Nazionale di Roma. I posti in palio erano 25 in tutta Italia ed è l’unico insegnante tecnico della Liguria presente.

Gli altri componenti dello staff tecnico Marengo Mirco, Carlevarino Andrea e Carlevarino Gabriele hanno recentemente superato brillantemente l’esame previsto e sono stati promossi cintura nera III dan.